Loading
uccelli migratori

In gita nei parchi delle Alpi Marittime

Il Dipartimento delle Alpi Marittime organizza gite, visite speleologiche e ornitologiche, passeggiate in mezzo alla natura (e alla neve) nei tanti parchi nell’entroterra nizzardo e della Costa Azzurra. Ecco quelle di febbraio.

I parchi naturali sono luoghi eccezionali per la ricchezza del patrimonio di flora e fauna, oltre di quello culturale, archeologico e storico. Le attività gratuite per grandi e bambini, che vanno dalle passeggiate-scoperta all’osservazione delle specie di uccelli, passando per la conoscenza delle fonti di acqua dolce o per le scalate, permettono di scoprire zone incontaminate a due passi dal mare.

Giornata mondiale delle zone umide, mercoledì 7 febbraio,  Parc naturel départemental du Lac du Broc

Animazioni gratuite al Parc naturel départemental du Lac du Broc, per la scoperta degli uccelli d’acqua. Situato nel comune di Broc, il parco di estende su una superficie di 47 ettari. L’alborella, il luccio, la carpa sono le principali specie di pesci di lago. E’ un angolo di pace e riposo per molti uccelli migratori e sedentarie. In occasione della giornata mondiale delle zone umide (2 febbraio) sono organizzate tante attività, con la mostra sulle biodiversità alla Maison de la Nature (Parc naturel départemental de la Grande Corniche, fino a domenica 4 marzo).  Mercoledì 7 febbraio, al pomeriggio, atelier di sensibilizzazione dalle 14 alle 17, in prossimità della riva sud del lago, a Broc.

 

osservazione ornitologica

Domenica 11 febbraio, storia e tecniche della speleologia

Il Parc naturel départemental de la Grande Corniche è situato tra Eze, La Trinité, la Turbie, e Villefranche-sur-Mer, si estende su 712 ettari. E’ una delle ultime zone con una vegetazione tipica degli ecosistemi delle Alpi Marittime. Nella preistoria gli uomini avevano abitato le caverne, un luogo ideale di vita e protezione, e ne fecero le loro prime abitazioni. Racconti e leggende sono stati portati da Edouard Alfred Martel,  il padre esploratore delle profondità terrestri che ha trasferito le sue tecniche alla nuova attività scientifica, sportiva e contemplativa che è oggi la speleologia. Domenica sono organizzate due sessioni prova dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16 (tutte le info per le iscrizioni sul sito del dipartimento, vedi maggiori info sotto).speleologia

 

Passeggiate scoperte

Mandelieu-La Napoule e Antibes. Ritrovo all’entrata del parco sul  boulevard des Horizons a Vallauris.

Venerdì 23 febbraio, dalle 13.30 alle 16.30, si va alla scoperta del Parc naturel départemental du Vinaigrier, situato a Nizza su una superficie di 31 ettari. Questo scrigno naturale protetto svela un panorama unico sulla Baie des Anges e la rada di Villefranche-sur-Mer. Passeggiata facile di tre chilometri, ritrovo al parking centrale superiore del parco.

Venerdì 28 febbraio, dalle 10 alle 16, si va sull’Estéler tra i comuni di Théoule-sur-Mer e Mandelieu-La Napoule. La passeggiata è più impegnativa, su 10 km circa. L’appuntamento è alla barriera della pista dei Mineurs in fondo alla valle della Rague, a Théoule-sur-Mer.

passeggiata parchi
Parc naturel départemental du Massif du Paradou © A. Vasseur

Scoperta degli uccelli invernali, sabato 24 febbraio

All Parc naturel départemental de Vaugrenier a Villeneuve-Loubet arrivano d’inverno tantissimi uccelli migratori che se ne vanno dal freddo dell’Europa del Nord. Si potranno osservare sabato dalle 10 alle 12, al posto di osservazione ornitologica di  Vaugrenier.

uccelli invernali
© LPO

Caccia preistorica, sabato 24 febbraio

Al Parc naturel départemental de La Valmasque, tra Mougins e Valbonne, animazioni per i ragazzi alla scoperta delle armi costruite dai preistorici per cacciare (dalle 10 alle 12 e dalle 13 alle 16.30). Ingresso gratuito.

chasse

Maggiori info

Sito del dipartimento

 

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: